Al Comunale di Vicenza il Concerto di San Silvestro con l’Orchestra del Teatro Olimpico

Come da tradizione, anche in questo 2017 l’Orchestra del Teatro Olimpico accende con la sua musica l’ultima serata dell’anno al Teatro Comunale di Vicenza con il Gran Concerto di San Silvestro che ha inizio alle ore 22.

Nell’edizione 2017/18 la OTO sarà guidata dal maestro ungherese Gabor Takács-Nagy, mentre la voce della serata sarà il soprano Polina Pasztircsák, pure ungherese di Budapest. Le atmosfere magiare ricorreranno più volte anche nella scaletta dello spettacolo, all’interno del quale troviamo le Danze ungheresi di Brahms, la polka veloce di Strauss-Figlio “Éljen a Magyar” (“Viva gli ungheresi!”) e alcune arie d’operetta di Franz Lehár, compositore nato nel 1870 in una cittadina a metà strada fra Budapest e Bratislava.

Altro tema ricorrente del programma musicale sono le polke, i valzer e le marce degli Strauss, dinastia viennese che da oltre un secolo e mezzo tiene banco nei concerti di capodanno di tutto il mondo. Domenica sera la OTO eseguirà, in finale di concerto, i due brani più celebri della premiata ditta Strauss: “Sul ben Danubio blu” e la “Marcia Radetzky”. La grande scuola musicale italiana sarà degnamente rappresentata da Pietro Mascagni, compositore livornese del quale la OTO proporrà l’Intermezzo sinfonico dalla “Cavalleria rusticana”. Infine merita un cenno Aram Khachaturian, autore georgiano che il maestro Takács-Nagy ha voluto inserire nel programma con il travolgente Valzer dalla Suite sinfonica Masquerade.

Dopo lo scoccare della mezzanotte la OTO regalerà al pubblico due bis a sorpresa e al termine dello spettacolo, nel foyer del teatro, spumante e panettone per tutti.

Padrona di casa del Gran Concerto di San Silvestro sarà ancora una volta Elisa Santucci, giornalista e conduttrice radiotelevisiva – per molti anni volto noto dell’emittente TVA Vicenza – temporaneamente “prestata” alla politica (dal giugno del 2016 è Sindaco di Monteviale).

Nato a Budapest nel 1956 Gabor Takács-Nagy ha alle spalle un’importante carriera di violinista (è stato allievo di Nathan Milstein e György  Kurtag), soprattutto in ambito cameristico. Con il suo Quartetto Takács, fondato nel 1975, ha collaborato con personaggi del calibro di Sir Georg Solti, Lord Menuhin, Isaac Stern, Mistislav Rostropovich, Sir András Schiff, James Galway, Paul Tortelier e Gidon Kremer conquistando un posto d’onore fra i più importanti quartetti d’archi della seconda metà del Novecento.

Da tre decadi il maestro Takács-Nagy dedica sempre più energie alla direzione d’orchestra, un ruolo che lo ha visto alla testa di importanti formazioni in tutta Europa e in Giappone. Dal 2007 è direttore musicale della Verbier Festival Chamber Orchestra e dal 2010 ricopre gli incarichi di direttore dell’Orchestra Sinfonica MAV di Budapest e della Camerata Manchester.

Nata in Ungheria da una famiglia di ascendenze russe, Polina Pasztircsák si è rivelata nel 2009 al Concorso di Ginevra, dove ha vinto il primo premio, il premio del pubblico e tre premi speciali. A questi prestigiosissimi allori si aggiunge, nel 2012, un premio speciale al Concorso internazionale della ARD di Monaco di Baviera. Da allora ha cantato con importanti orchestre in prestigiosi palcoscenici di tutta Europa. Molto attiva anche come interprete nel repertorio da concerto, si è esibita con l’Orchestra della Radio della Svizzera Italiana, la Swedish Chamber Orchestra, la Sinfonia Varsovia, l’ensemble cameristico della Filarmonica di San Pietroburgo, l’Orchestra da Camera di Basilea, la NDR Radiophilharmonie, la WDR Sinfonieorchester di Colonia e l’Orchestre de la Suisse Romande di Ginevra. Polina Pasztircsák si dedica con successo anche al repertorio liederistico e ha al suo attivo due album discografici: nel 2010 ha inciso per Ysaye Records opere di Strauss, Shostakovic, Bartók e Kodály e nel 2014 ha pubblicato con la clarinettista Sabine Meyer un disco di Arie mozartiane per l’etichetta Sony.

I biglietti per il Gran Concerto di San Silvestro sono esauriti da giorni. Chi non ha fatto in tempo ad accaparrarsi un posto al Teatro Comunale potrà seguire il concerto da casa attraverso la diretta televisiva a cura di TVA Vicenza, partner della serata.

Compila il form sottostante

Prego Login per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Iscriviti  
Notificami