Triola

Poche ore per presentare la candidatura al Concorso Internazionale per Direttori d’Orchestra “Arturo Toscanini” di Parma: un’opportunità da cogliere al volo.

James Conlon

«E’ la mia quarta produzione di Evgenij Onegin che dirigo e più passa il tempo più amo Čajkovskij. E’passato tanto tempo da quando studente, per puro snobismo, non lo apprezzavo»

In occasione dell’incisione del suo prossimo album con Accademia Bizantina, il Tamerlano di Vivaldi, abbiamo incontrato il controtenore toscano Filippo Mineccia. Ne è nato un interessante scambio […]

Con rinnovato slancio l’Orchestra di Padova e del Veneto è da qualche anno in piena crescita, una crescita che l’ha portata ad un aumento del 25% degli abbonamenti per la stagione 2019/20 e all’annuncio delle prime tournée internazionali dopo molti anni.

Daniele Gatti

Dal prossimo 23 gennaio, all’Opera di Roma, saranno in scena I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini. Daniele Gatti ha accettato di rispondere a qualche domanda, non solo su Bellini.

In occasione della prima di Risurrezione, dramma lirico in quattro atti di Franco Alfano su libretto di Cesare Hanau tratto dall’omonimo romanzo di Lev Tolstoj, in scena al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Le Salon Musical ha incontrato Rosetta Cucchi, regista della produzione.

Maggio Fiorentino

Alla vigilia della prima di Resurrezione – opera che consacrò il talento di Franco Alfano – in scena al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino da domani e fino al 23 gennaio, abbiamo incontrato Francesco Lanzillotta, chiamato a dirigerla riportandola al pubblico italiano dopo decenni di assenza, per porgli qualche domanda.

Farulli 100

Oggi, 13 gennaio, ricorre il centesimo anniversario della nascita di Piero Farulli. Tra le manifestazioni in suo onore, la serata fiorentina intitolata «Tanti auguri, Maestro» in programma a Palazzo Vecchio. È uno dei primi appuntamenti del progetto Farulli 100

Per fare il punto su questa edizione e sulle prospettive future abbiamo posto qualche domanda a Francesco Micheli che ci ha offerto interessanti spunti di riflessione e incrementato la curiosità verso una realtà culturale che ha già dimostrato di sapersi porre come punto di riferimento in ambito internazionale. 

Nato a Teheran nel 1988, il direttore iraniano Hossein Pishkar si è affermato all’attenzione internazionale con la vittoria nel 2017 del Deutscher Dirigentenpreis a Köln e l’Ernst-von-Schuch-Preis, conferito ogni anno in collaborazione con il Dirigentenforum.