Dopo l’anteprima di domenica scorsa, sarà la Gustav Mahler Jugendorchester (GMJO) a presentarsi il prossimo venerdì 8 (ore 20.30) al Settembre dell’Accademia. Il Filarmonico ospiterà così quella che viene giudicata la migliore formazione giovanile al mondo.

Oggi ricorrono 10 anni dalla scomparsa del grande tenore che è stato una presenza costante alla Scala dal 1965 al 1992. Il suo nome è legato a esecuzioni leggendarie con direttori come Abbado, Prêtre, Kleiber, Patané, Gavazzeni, Karajan, Maazel e Muti.

Rino Alessi, critico musicale fra i più acuti e penna brillante, presenterà a Spoleto due suoi volumi dedicati a figure eminenti del panorama musicale e lungamente presenti negli anni d’oro del  Festival dei Due Mondi: Giuseppe Patanè e Bonaldo Giaiotti.

I risultati del Festival Lirico 2017 all’Arena di Verona: 48 serate di spettacolo – con 5 titoli d’opera e 3 appuntamenti speciali – hanno richiamato oltre 380.000 persone all’Arena di Verona dal 23 giugno al 27 agosto
per il 95° opera festival 2017.

La Fondazione Arena di Verona presenta in anteprima i titoli operistici della Stagione Lirica 2017-2018 al Teatro Filarmonico, in programma dal 17 dicembre 2017 al 27 maggio 2018.
Un cartellone – in via di definizione nei dettagli – ricco di appuntamenti, pensato per soddisfare il grande pubblico che va dagli appassionati dell’opera e della musica classica in genere, agli spettatori più giovani che entrano a Teatro per la prima volta.

Si apre al Teatro Filarmonico di Verona, Il Settembre dell’Accademia (domenica 3), la nota rassegna sinfonica giunta alla sua XXVI edizione. Otto i concerti in programma -tutti alle 20.30- che vedranno protagonisti alcune delle maggiori orchestre internazionali con i loro direttori e la partecipazione di affermati solisti.

L’attesa per l’inaugurazione di MITO 2017 – commenta il presidente Anna Gastel – è altissima sia a Milano che a Torino, sia alla Scala che al Regio: il tema della Natura, fil rouge di questa edizione, permette una programmazione di particolare ampiezza e suggestione.

Fondata nel 1997 da Andrea Marcon, la Venice Baroque Orchestra è uno dei complessi italiani più acclamati all’estero. Venerdì 1 settembre si esibisce al Teatro Olimpico di Vicenza per festeggiare i 20 di attività con un programma tutto dedicato a Georg Friedrich Händel e la partecipazione straordinaria del mezzo-soprano Magdalena Kožená.

Assegnato a Filippo Perocco, fra le figure più eminenti del panorama musicale contemporaneo il Premio Nazionale “Franco Enriquez – Citta’ Di Sirolo” per un’arte e una comunicazione di impegno sociale e civile , XIII^ edizione nella Cat. Musica Classica e Contemporanea Sez. Nuovi Compositori.

Il segmento di Operaestate dedicato al teatro contemporaneo apre con l’ultimo lavoro di Anagoor, il gruppo veneto cresciuto nell’alveo del festival e oggi considerato una delle realtà più promettenti della nuova scena teatrale. “Socrate il sopravvissuto”, spettacolo che ha consacrato Simone Derai come uno dei più fini produttori di pensiero della scena italiana, accosta il romanzo “Il sopravvissuto” di Antonio Scurati agli insegnamenti di Socrate.