Il Rossini Opera Festival sbarca per la prima volta alla Royal Opera House di Muscat, in Oman, con una delle sue produzioni più celebrate: L’occasione fa il ladro, messa in scena per la prima volta al ROF il 16 agosto del 1987 all’Auditorium Pedrotti nell’edizione critica a cura di Giovanni Carli Ballola, Patricia B. Brauner e Philip Gossett, sotto la direzione di Salvatore Accardo.

Dopo il successo in luglio al Castello Carrarese con Lucia di Lammermoor di G. Donizetti, la Stagione Lirica di Padova 2017 ritorna al Teatro Verdi di Padova, venerdì 27 ottobre 2017, ore 20.45 e domenica 29 ottobre 2017, ore 16.00 con il secondo titolo in cartellone : Il Trovatore di Giuseppe Verdi.

Presentate alla stampa le attività 2017/18 dello storico sodalizio vicentino giunto alla sua Stagione numero 108: oltre 80 eventi da qui alla prossima estate fra concerti, festival, iniziative per le scuole, corsi di formazione per insegnanti e alta formazione per musicisti.

Pappano

A una settimana dall’apertura della stagione sinfonica Antonio Pappano dirige l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia in uno dei capolavori sinfonici di Gustav Mahler, la Sinfonia n. 6 “Tragica” (Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia giovedì 12 ottobre ore 19.30 repliche sabato 14 ore 18 e lunedì 16 ore 20.30).

Domenica 15 ottobre 2017, dalle 16.00 alle 19.00, il Filarmonico avrà il piacere di inaugurare un innovativo percorso per far vivere al pubblico un nuovo modo di scoprire il teatro. Mescolando visual art, musica elettronica e, solo per domenica, perfomance dal vivo, il visitatore verrà portato ad immergersi in un’inedita e caleidoscopica dimensione dello stare a teatro.

Dal 10 ottobre al 2 novembre il capolavoro di Carl Maria von Weber torna al Piermarini in un nuovo allestimento firmato da Matthias Hartmann. Gli immaginifici costumi sono disegnati dalla stilista Susanne Bisovsky.

Si è concluso all’auditorium della Gran Guardia il 6° Concorso Internazionale Pianistico Città di Verona, che ha visto una griglia di ben 120 partecipanti, provenienti da ben 17 Paesi di tutto il mondo, fra cui anche con una buona partecipazione italiana.

Dopo le anticipazioni dei mesi scorsi sui titoli d’opera e danza in cartellone, la Stagione 2018 del Teatro Comunale di Bologna si completa con una ricca proposta sinfonica, che comprende 13 appuntamenti cui si aggiunge un evento straordinario per le celebrazioni rossiniane: lo Stabat Mater interpretato dal Direttore musicale Michele Mariotti e proposto nella Sala dell’Archiginnasio dove il capolavoro ebbe la sua prima esecuzione.

“Che cos’è la dodecafonia? È anche uno stato d’animo” diceva Luigi Dallapiccola, quarto padre della dodecafonia – insieme a Arnold Schönberg, Alban Berg, Anton Webern – e artista tra i più straordinari della storia musicale del nostro Novecento che ha compiuto la sua rivoluzione dodecafonica nello stile italiano.

L’11 novembre, a Palazzo Magnani di Reggio Emilia, apre al pubblico una grande mostra su arte e musica che parte da Kandinsky e approda a Cage. Dove le nozioni di interiorità e spiritualità vengono indagate come temi aperti, capaci di raccogliere molte suggestioni.