Milano: prosegue la stagione estiva della cultura milanese con l‘ottava edizione dell’Estate Sforzesca

Dopo oltre 11 sold out, prosegue fino all’11 settembre 2020 nel prestigioso Cortile delle Armi del Castello Sforzesco la rassegna di musica, teatro, danza e arti performative curata promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, l’iniziativa organizzata da un’ente istituzionale più lunga d’Italia

L’appuntamento, cuore del palinsesto di iniziative di ripresa degli appuntamenti di spettacolo e cultura in città “Aria di Cultura”, ha dato il via alla ripartenza dopo l’interruzione causata dal virus Covid-19, riconfermandosi come palco di riferimento di arte e cultura nel capoluogo milanese

Un “palcoscenico per Milano” che offre spazio agli operatori milanesi del settore limitati dalle norme restrittive in luoghi chiusi, e restituisce la voce ad artisti e performer da tutta Italia

Con oltre 80 eventi, uno ogni sera, tra concerti, appuntamenti teatrali e spettacoli di danza, l’edizione 2020 è una piattaforma di sperimentazione per i nuovi processi di produzione e le nuove forme di accesso all’aperto allo spettacolo dal vivo nel rispetto delle misure previste dalla legge

Ingresso gratuito o a prezzo calmierato

Milano prosegue la stagione estiva della cultura milanese con l’ottava edizione dell’Estate Sforzesca, la rassegna curata e promossa dall’Assessorato Cultura del Comune di Milano che dal 2013 porta musica, spettacolo e cultura nel cuore del centro cittadino, ogni sera fino all’11 settembre 2020 nel prestigioso Cortile delle Armi del Castello.

Il palco dello storico Cortile delle Armi sarà lo scenario di oltre 80 eventi totali, di cui un terzo a ingresso libero, che danno spazio a concerti, performance teatrali, spettacoli di danza, recital di poesia, concorsi musicali e molto altro.

Così come per artisti e studenti di scuole e accademie, la rassegna raccoglie su un unico palco nel cuore di Milano anche ulteriori festival e rassegne. Tra cui l’appuntamento Slow Club Live dell’associazione Slow Music (giovedì 3 settembre), i concerti dell’Orchestra Verdi (domenica 30), gli appuntamenti della Milanesiana e una speciale settimana conclusiva con i concerti del vincitore del Festival di Sanremo 2020 Diodato (due appuntamenti il 7 e l’8), del supergruppo italiano Calibro 35 (mercoledì 9), del giovane cantautore Lucio Corsi (giovedì 10) e uno speciale appuntamento conclusivo a cura di Coordinamento Spettacolo Lombardia (venerdì 11) per la raccolta fondi a favore delle lavoratrici e dei lavoratori dello spettacolo.

Dopo la fase di lockdown dovuta alla pandemia del virus Covid-19, e alla conseguente interruzione di eventi e spettacoli a livello nazionale, Milano ricomincia in sicurezza con gli eventi della rassegna di musica live, danza, teatro e arti performative. L’Estate Sforzesca è infatti il fulcro del palinsesto di attività artistiche e culturali in città promossa dal Comune di Milano “Aria di Cultura”, che ha visto la riapertura dei musei e delle mostre del Castello Sforzesco a partire da giovedì 25 giugno.

L’ottava edizione della rassegna offre uno spazio unico a molti protagonisti del panorama culturale e artistico nazionale. L’intenzione è ridar voce ad artisti, compagnie teatrali, band, ensemble, performer, orchestre, scuole di musica e restituire un palco ai cittadini, che fino al 3 settembre potranno assistere ogni sera a uno spettacolo live. Non ultimi gli operatori milanesi del settore, oggi in difficoltà  a causa dalle norme restrittive per gli spettacoli in luoghi chiusi, necessarie seppur limitanti. Per questi motivi, l’Estate Sforzesca 2020 si pone come palco di riferimento e di ripartenza per cultura, musica, teatro, danza e arti performative non solo per Milano, ma per tutta Italia.

L’Estate Sforzesca 2020 si pone dunque come vera e propria piattaforma di sperimentazione per i nuovi processi di produzione e le nuove forme di accesso all’aperto allo spettacolo dal vivo. Dalla misurazione della temperatura corporea alle porte del Castello (ingresso Torre del Filarete) al possesso obbligatorio della mascherina e alll’igienizzazione delle mani tramite appositi distributori in loco,fino all’assenza dei bagni pubblici in prossimità del palco, nel rispetto delle misure preventive in campo sanitario previste dalla legge. Non ultimo, il distanziamento previsto per le sedute della platea, un massimo di 1000 posti che saranno riempiti con distanza di due sedili l’uno dall’altro. Fatta eccezione per gli acquisti o prenotazioni effettuati da più persone congiunte, che potranno deserti senza alcun distanziamento. Il sistema di assegnazione posti è gestito dal partner tecnico Mailticket, che calcolerà automaticamente tale distanziamento. Per questo motivo, seppur non obbligatoria, si consiglia vivamente la prenotazione posti per ogni evento sul sito www.mailticket.it.

Il programma dell’iniziativa mira a rappresentare un’offerta tanto varia quanto ricercata, coniugando originalità ad accessibilità con un quarto degli eventi a ingresso gratuito o con prezzi calmierati per il pubblico.

Presente anche un focus particolare dedicato ai Talenti delle Donne, una selezione speciale di spettacoli di grande successo che raccontano storie di grandi personaggi femminili, con l’ultimo spettacolo del ciclo Dita di dama (domenica 6 settembre), che parla di un’amicizia negli anni ’70 di due donne Marianna e Francesca, nell’autunno del ’69 tra scioperi, ribellioni e risate nella cornice storica delle lotte operaie. Il palco dell’Estate Sforzesca ha già ospitato quattro appuntamenti sul tema femminile: dalla Molly Bloom di Arianna Scommegna con la regia di Gabriele Vacis in La Molli. Divertimento alle spalle di Joyce, riadattando il monologo conclusivo dell’Ulisse di Joyce in una quotidianità milanese; alla Lucrezia e le altre. Dal mito alle origini della violenza di genere), che ripercorre l’eponimo fenomeno socio-culturale a partire dalle origini della nostra cultura occidentale nel mito classico, nei poemi omerici, nella letteratura greca e latina fino a Shakespeare e la contemporaneità; si prosegue col Novecento a Sarajevo dell’autrice ed interprete del monologo teatrale Rosa Genoni figlie dell’epoca, donne di pace in tempo di guerra (21 o 22 luglio, data in via di definizione, Musicamorfosi e Babelia & C. – Progetti culturali) di Roberta Biagiarelli indagando sulle donne protagoniste del pacifismo nel XX secolo.

Dopo il successo già riscosso dai concerti live degli artisti della Civica Orchestra di Fiati di Milano, la Civica Jazz Band – Scuola Civica di Musica Claudio Abbado e gli allievi del CPM Institute, sul palco le star della musica contemporanea come Diodato, Calobro 35, Lucio Corsi, Franco Mussida, Saturnino, Andy dei Bluvertigo e molti altri.

In scena anche una nutrita selezione di proposte teatrali a nome di importanti scuole e accademie milanesi: MTM Manifatture Teatrali Milanesi, ATIR Teatro Ringhiera, Associazione Culturale PACTA Arsenale dei Teatri, Spazio Tertulliano e altri.

Estate Sforzesca rinnova la sua vocazione eco-friendly, attraverso una rinnovata partnership con Legambiente e AMAT, un’area bar plastic-free e colonnine a pannelli solari per la ricarica e wi-fi gratuito Edison.

GLI HIGHLIGHT DELLA SETTIMANA
31 AGOSTO – 6 SETTEMBRE

Ghemon – Scritto nelle Stelle – Special Edition 2020

Ingresso 20 €

#Musica rap/pop, durata 90′

Un ritorno d’eccezione sul palcoscenico di Ghemon, stella del rap italiano. Fresco di partecipazione all’ultima edizione del Festival di Sanremo 2020 con il brano Rose Viola, l’artista porterà in scena lo stile che lo ha reso famoso in tutta Italia: un misto tra rap e soul, funk, jazz e la musica leggera nazionale.

La scaletta proposta spazierà dai brani storici a quelli dell’ultimo album Scritto nelle stelle (2020, Carosello/Artist First), rilasciato i pieno lockdown e già testimone di un notevole successo discografico.

We only drink champagne

Ingresso 8 €

#Arti circensi, durata 60’

Signore e signori, benvenuti al circo! Un cabaret di circo che porta lo spettatore in un viaggio alla riscoperta del corpo e invita a guardarsi attorno da un’altra prospettiva. Il palo cinese, la giocoleria, l’acrobatica a terra, il cerchio aereo saranno un dialogo di voci singolari che, nell’unione delle forme artistiche, rendono il circo contemporaneo un’esperienza estetica unica per lo spettatore.

Sul palco ci sono promettenti artisti appena diplomati al Centre National des Arts du Cirque di Chalons-en-Champagne (CNAC) in Francia, una delle accademie di circo contemporaneo più prestigiose al mondo che accoglie giovani da tutti i paesi tra cui molti italiani.

Opera Italiana is in the air

Ingresso libero su prenotazione a esaurimento posti

#Musica classica, durata 70’

Reduce dai successi di New York, Miami e un primo passaggio napoletano lo scorso ottobre con il Teatro di San Carlo, Opera Italiana is in the Air approda ora  in collaborazione con il Teatro Municipale di Piacenza a Milano, città da oltre due secoli un riferimento importante dell’opera lirica nel mondo.

Il grande baritono Leo Nucci sarà la star della serata e canterà arie e duetti dalla trilogia verdiana (Rigoletto, Il Trovatore, La Traviata) assieme al soprano Arianna Giuffrida, allieva dell’Accademia Teatro alla Scala, a Federica Guida e Maria Mudryak, che nonostante la giovane età stanno intraprendendo un’importante carriera internazionale. Musiche di Gioacchino Rossini, Giuseppe Verdi, Vincenzo Bellini.

Slow Music presenta: Slow Club Live

Ingresso libero su prenotazione a esaurimento posti

#Musica pop/rock/elettronica, durata 75’

Uno spettacolo inedito a cura di Slow Music. Una serata per celebrare dal vivo il rotocalco “libero e indipendente” Slow Club, prodotto in tempi di Covid-19 dall’associazione e andato in onda su YouTube e sui canali social dal mese di aprile.

Dopo tre mesi di programmazione in rete, lo spettacolo approderà all’Estate Sforzesca 2020 con una serata di musica e parole per celebrare dal vivo il ritorno alla musica live con la partecipazione live di ospiti d’eccezione come Andy (Bluvertigo), Saturnino, Ricky Gianco, la House Band del CPM Music Institute, Elena Di Cioccio, Ricky Gianco, la House Band del CPM Music Institute, Mario Lavezzi, Franco Mussida, Saturnino, Pino Scotto e molti altri.

Dita di Dama – Laura Pozone

Ingresso 12€ (ridotto €10 studenti, Tesserati ANPI/ CGIL) + prevendita

#Teatro, durata 100’

Dal monologo tratto dal romanzo Dita di dama di Chiara Ingrao, all’Estate Sforzesca 2020 il progetto teatrale eponimo con adattamento drammaturgico e regia di Laura Pozone e Massimiliano Loizzi.

Operaia. Era bastata quella parola a farle crollare il mondo addosso. La storia di Francesca e Maria, due amiche, cresciute insieme nello stesso cortile della periferia romana, una sogna un futuro da veterinaria e l’altra di continuare a studiare. Ma a diciotto anni si ritrovano, costrette dai padri, una a studiare legge, l’altra a lavorare in fabbrica. Siamo nel 1969, e attraverso gli occhi delle protagoniste scopriamo la vita delle operaie negli anni Settanta, sempre in biblico tra il comico e il drammatico, tra il commovente e l’entusiasmante. Un piccolo spaccato dell’Italia operaia negli anni che vanno dal 1969  ai moti di Reggio Calabria del 1972.

Info:

L’ESTATE SFORZESCA 2020:
è un’iniziativa #PLASTICFREE
del COMUNE DI MILANO
Direzione Cultura
Area Spettacolo
Unità Iniziative per il Tempo Libero
Ufficio Manifestazioni ed Eventi

pagina FB: estatesforzesca
#estatesforzesca

0 0 vote
Vota l'articolo
Iscriviti
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments