Orchestra Filarmonica Valente: un crowdfunding per la messa in scena della Cartomante

Quella di Puglia è terra di musica, e lo è circolarmente. Da compositori insigni – due su tutti Pomponio Nenna e Tommaso Traetta – capace di influenzare i loro contemporanei e le generazioni a seguire, alla grande tradizione bandistica che vide tra i protagonisti un giovane Pietro Mascagni.

Salvatore Valente, trombettista e direttore d’orchestra, è anche e soprattutto appassionato educatore musicale che rivolge la sua attività soprattutto ai più giovani; il tutto con uno spirito che lo avvicina a didatti come José Antonio Abreu.

Il professor Valente è, da sempre, fortemente convinto che nella musica, in tutte le sue forme espressive, viva un trittico di valori: cultura, socialità e civismo. Valori fondamentali e fondanti per lo sviluppo ed il benessere della umanità. Il punto di partenza non poteva che essere individuato nei bambini specialmente quelli delle classi più disagiate. «L’importante –dice – è che i bambini imparino divertendosi, crescendo insieme e capiscano l’importanza di rispettare le regole. E allora, cosa meglio della musica?».

Salvatore Valente è uomo di fede profonda e da questa prende forma la sua visione ecumenica della musica e del suo insegnamento: «La musica è un dono che il Signore ci ha dato per poter comunicare con Lui – dice il Maestro –, la musica è anche la primissima creazione di DIO, prima ancora della Luce. Perché Dio disse: “Fiat Lux”. Sarebbe bastato pensarlo, e l’universo sarebbe stato creato lo stesso. Ma Dio “disse”, quindi parlò, emise un suono e con questo creò la Musica, prima della Luce, prima di quasiasi altra cosa. In quanto dono di Dio deve essere allora accessibile a tutti.».

Nel 2007 nasce dunque a Casarano, nella sua prima forma, l’Associazione Musicale Valente Naturalmente per perseguire un obiettivo così ambizioso è necessario costruire un ambiente creativo e pieno di stimoli, oltre a dover superare lo scetticismo di alcuni. Nel giro di tre anni, nel 2010, arriva finalmente il primo debutto importante con un concerto di apertura con protagonisti Salvatore Simone e Rita Cammarano a  Marina di Salve.

Il 2011 è un anno importantissimo: nel maggio ancora una tappa fondamentale, dall’ Associazione Musicale Valente nasce l’Orchestra Filarmonica Valente che, dopo breve, diventa ONLUS.

Nel dicembre dello stesso anno  un concerto in Vaticano, in  Sala Nervi, alla presenza del Santo Padre. L’Orchestra brucia le tappe: nel 2012 la pubblicazione del primo cd, nel 2013 l’apertura della succursale della scuola a Supersano (Lecce) e a giugno dello stesso anno il concerto in mondovisione streaming con l’Associazione Amici di Mauro.

E ancora: nel 2014 un concerto a Monza nella Giornata della Legalità, che è diventato negli anni un appuntamento ricorrente. Nel 2015 esibizione alla Fondazione Bracco a Milano e nel 2016 la partecipazione alla Festa della Luce a Otranto. Infine nel 2017 il grande concerto al teatro Elfo Puccini a Milano e l’avvio di una proficua collaborazione con il Teatro alla Scala.

Così si arriva ad oggi: gli iscritti alla scuola sono diventati molti e l’orchestra è composta da 50 elementi.

A Marzo 2017 l'”Orchestra Filarmonica Valente Onlus” stipula un protocollo d’intesa con la provincia di Lecce ed ottiene il riconoscimento di Orchestra Giovanile Provinciale.

Nonostante l’emergenza legata alla pandemia – che vede quello musicale tra i settori più colpiti e purtroppo colpevolmente trascurati – è impegnata in un nuovo ambizioso progetto: la realizzazione di un’opera di ambientazione tutta pugliese.

“La cartomante” – questo il titolo è stata composta Valente su libretto di Federica Stefàno.

Interamente ambientata durante una tipica festa pugliese, tra bancarelle, luminarie, gente che passeggia e bambini che corrono con dolciumi in mano vede protagonisti tre giovani amici seduti e vi si narrano gli intrecci amorosi di due coppie. La storia passa da momenti romantici a momenti divertenti ad attimii di disperazione per il perduto amore. Nel più puro stile della farsa napoletana i personaggi sono anche caratteri: il rubacuori, lo scherzoso, il saggio, la bella e la rivale, mentre della cartomante in realtà si vede solo l’ombra all’interno di una tenda.

Per la messa in scena dell’opera, l’Orchestra Filarmonica Valente ha promosso una raccolta fondi che ha bisogno del contributo di tutti.

Alessandro Cammarano

Donazioni al link Gofundme

Facciamo ripartire la Musica

4.5 2 votes
Vota l'articolo
Iscriviti
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments