Piacenza: le felici Convenienze

Poco rappresentata, come la maggior parte dell’abbondante produzione donizettiana, Le convenienze e inconvenienze teatrali colora il cartellone del Teatro Municipale di Piacenza con la sua proverbiale vivacità. 

L’opera, definita farsa in due atti, ritirare con estrema ironia e autoironia il mondo del melodramma coevo a Donizetti in una forma che prevede l’alternarsi di parti cantate e interventi recitati con chiari riferimenti al contesto musicaei dell’epoca.

Per rendere più fruibile la narrazione il regista Renato Bonajuto si è avvalso della collaborazione di Alberto Mattioli -la cui attività di critico è nota all’universo e… in altri siti- qui in veste di drammaturgo. 

Mattioli attualizza il testo con leggerezza creando riferimenti a personaggi e situazioni del presente, ravvisabili da coloro che frequentano l’ambiente ma i cui archetipi rimangono invariati nei secoli. Troviamo pertanto la primadonna capricciosa, il castrato convertito in controtenore, il regista, il poeta, l’impresario-sovrintendente e la figura del compositore -il cui ruolo oggi è adombrato inspiegabilmente da una eccessiva proposta del repertorio di tradizione- nei panni del direttore d’orchestra.

Numerosi anche i riferimenti al contesto piacentino, ammiccamenti, nonchè imprevisti come l’improvvisato cameo di Iva Zanicchi.

Registicamente Bonajuto non altera più di tanto il vorticoso fluire degli eventi ma lascia scorrere le scene accentuando ciò che ai cantanti-attori già viene naturale anche laddove drammaturgia e libretto si fanno tautologici.

A rendere ancor più frizzante questa spassosissima farsa è una compagnia di canto giovane e fresca in cui spicca la notevole presenza di Marco Filippo Romano negli ingombranti abiti di mamma Agata. Romano sfoggia con istrionica bravura una piena padronanza del palcoscenico supportato dalla capacità di saper gestire la voce con cambi di registro e doti coreutiche esilaranti.

Al suo fianco una Giuliana Gianfaldoni in ottima forma vocale i cui filati incantano nella splendida aria da baule “Arpa gentil” tratta dal Viaggio a Reims di Rossini.

Eccellente il Guglielmo di Matteo Desole, la cui caricatura del tenore risulta ben riuscita nel primo atto, stupendo, per bravura, nella non facile e ben gestita aria della seconda parte.

Impeccabile la Dorotea di Silvia Beltrami, mezzosoprano che pur di avere una parte si finge controtenore, più che convincente nella luminosa aria “Con tromba guerriera” tratta dal Lucio Silla di Handel e completamente a suo agio nel rossiniano duetto con mamma Agata “Vieni pure, a me t’accosta”.

Ben concentrato Andrea Vincenzo Bonsignore nel severo ruolo del direttore d’orchestra dimostra bel timbro morbido e ottima dizione, così come il sempre istrionico Stefano Marchisio, regista scrupoloso.

Dario Giorgelè impersonifica dettagliatamente un noto sovrintendente di un altrettanto noto teatro milanese dallo spiccato accento francese.

Bene anche Nicolò Donini, Paola Leoci e Julius Loranzi.

Sul podio il maestro Giovanni Di Stefano concerta con verve restituendo all’articolata partitura donizettiana una certa continuità e compattezza.

Oltre al coro sempre ben istruito dal maestro Corrado Casati, questa produzione si è avvalsa della presenza dei giovanissimi ballerini dell’Ensemble Capital Ballet nonché dei costumi di Artemio Cabassi.

Applausi finali per un momento di pura leggerezza.

Gian Francesco Amoroso
(19 novembre 2021)

La locandina

DirettoreGiovanni Di Stefano
RegiaRenato Bonajuto
SceneDanilo Coppola
CostumiArtemio Cabassi
LuciMichele Cremona
CoreografieRiccardo Buscarini
Personaggi e interpreti:
CorillaGiuliana Gianfaldoni
ProcoloNicolò Donini
AgataMarco Filippo Romano
LuigiaPaola Leoci
DoroteaSilvia Beltrami
GuglielmoMatteo Desole
Biscroma StrappaviscereAndrea Vincenzo Bonsignore
Prospero SalsaparigliaStefano Marchisio
SovrintendenteDario Giorgelè
Ispettore del TeatroJuliusz Loranzi
Orchestra Filarmonica Italiana
Coro del Teatro Municipale di Piacenza
Maestro del coroCorrado Casati
Ensemble Capital Ballet

0 0 voti
Vota l'articolo
Iscriviti
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti