Riva del Garda: quando non si ha paura del secondo Novecento. La giovane promessa Axel Trolese si confronta con Stockhausen

Domenica 16 settembre, presso il Conservatorio di Riva del Garda per la locale Associazione Amici della Musica, si è presentato al pubblico degli appassionati il giovane pianista Axel Trolese, classe 1997, recente vincitore del secondo premio ex aequo del Concorso Pianistico internazionale “Roberto Merlini” svoltasi sabato 8 luglio a Baselga di Pinè, località montana in prossimità del capoluogo del Trentino; il concerto, che ha chiuso la lunga stagione di eventi in provincia dedicati al pianoforte.

Giunto alla IV edizione, dal 4 al 8 luglio 2018, il concorso “Roberto Melini” è indetto dall’associazione Distratta Musa di Trento, presieduta da Antonella Costa, docente di pianoforte del locale conservatorio e ha potuto contare su una giuria, in questa edizione 2018, di assoluto prestigio internazionale: Hamsa Al- Wadi Juris, pianista anglo- siriana ora residente ad Helsinky e docente alla Sibelius Academy; Anna Kravtchenko, ucraina, premio Busoni 1982, attualmente docente al Conservatorio di Lugano; David Violi, parigino, impegnato sia nell’attività solistica che cameristica, Maurizio Dini Ciacci, pianista, direttore d’orchestra e animatore culturale, docente al Conservatorio di Venezia; Pierluigi Camicia, pianista docente già direttore del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. In questa edizione la giuria non ha ritenuto decretare il vincitore assoluto ma ha assegnato un secondo ex aequo ad Axel Trolese e a Maria Kustas.

Il concerto si inseriva come evento conclusivo della Masterclass promossa dal Conservatorio di Trento e Riva del Garda “Piano-Lab. Bonporti Summer” che per una settimana ha riunito docenti e studenti degli istituti musicali europei associati a Trento con il progetto Erasmus.

Axel Trolese si è diplomato in pianoforte nel 2014 con 10, Lode e Menzione d’Onore presso l’ISSM “Monteverdi” di Cremona con Maurizio Baglini; studia inoltre con Roberto Prosseda e Alessandra Ammarae. Attualmente frequenta il “Conservatoire National Supérieur de Paris” nella classe di Denis Pascal. È risultato nel 2015 vincitore del prestigioso “Premio Venezia” e ha all’attivo una intensa attività di concertista e una registrazione “The late Debussy Estudes et Epigraphes”.

Ha avuto coraggio il giovane pianista nell’inserire nel programma, tra i consueti Mozart, Chopin, Beethoven e De Falla, il Klavierstück IX di Karlheinz Stockhausen (1965) composizione certo di non facile ascolto. La bravura di Trolese in questo pezzo è stata quella di aver puntato sulla ricerca delle espressività sonora del brano fatto di accordi continuamente ribattuti, sospensioni, cambiamenti di ritmo, senza perdere di vista la produzione della massa sonora che caratterizza la composizione pianistica d’ avanguardia.

Certo Trolese ha dimostrato, nello scorrere il programma, di possedere una enorme facilità di tecnica  e la capacità di imporsi su qualsia autore, puntando al momento più alla ricerca delle sonorità racchiuse tra le righe di ciascuna composizione che non su una sua lettura interpretativa personale alla ricerca delle sonorità racchiuse tra le righe di ciascuna composizione. Ne risulta una scelta che privilegia decisamente la competenza tecnica a scapito di una analisi interpretativa dell’universo creativo interiore dei compositori; e lo ha esemplificato nell’esecuzione della Fantasia in fa min op. 49 di Chopin e nella Fantasia Baetica di Manuel De Falla dove proprio la costruzione non sintattica della forma “fantasia” permette ampia libertà di esecuzione.

Le premesse per una carriera di prestigio ci sono tutte considerando anche tutto il suo percorso di formazione ancora in pieno svolgimento.

Federica Fanizza
(16 settembre 2018)

La locandina

Axel Trolese Pianoforte
Programma
Wolfgang Amadeus Mozart Rondò in re maggiore KV 485
Karlheinz Stockhausen Klavierstück IX
Fryderyk Chopin Fantasia in fa minore op. 49
Ludwig van Beethoven Sonata in la minore op. 101
Manuel De Falla Fantasia Bætica

Compila il form sottostante

Prego Login per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Iscriviti  
Notificami