Roma: il ritorno della Traviata glamour by Valentino

Fino al 26 gennaio al Teatro Costanzi di Roma tutti i giorni eccetto il lunedì, torna in scena come primo spettacolo del 2019, una delle opere più amate dal pubblico: La traviata di Giuseppe Verdi. La regia più volte ammirata all’Opera di Sofia Coppola è stata ripresa da Marina Bianchi. Le scene sono di Nathan Crowley, scenografo collaboratore Leila Fteita. I costumi sono disegnati da Valentino assieme a Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli. Non si può negare allo spettacolo una grande eleganza.

Una novità sul podio, il maestro Pietro Rizzo che dà all’esecuzione continuità e assicura un corretto equilibrio fra buca e palcoscenico. Non sempre questa Traviata emoziona, ma non le si può negare una certa scorrevolezza e un buon impatto fonico.

La sera della prima, il personaggio di Violetta era affidato a Claudia Pavone che nel corso delle rappresentazioni si alterna con Francesca Dotto e Valentina Varriale. È una Violetta intimistica quella della Pavone, che risponde a tutte le numerose aspettative del personaggio e cresce per intensità nel corso dello spettacolo. Non è certo una Violetta colossale, anche per l’esiguità del mezzo vocale, ma è un’artista professionale e di buona tenuta. Antonio Poli che come Alfredo si avvicenda con Alessandro Scotto di Luzio e Giulio Pelligra è un tenore di bel timbro, di bella linea vocale, vibrante quando necessita, amoroso nei duetti con Violetta: sicuramente è stato il punto forte dell’esecuzione. Giorgio Germont era interpretato senza troppa convinzione da Sebastian Catana. Gli daranno il cambio Marco Caria e Serban Vasile, mentre Graziano Dallavalle veste i panni dell’accorato Dottor Grenvil.

Sono molti gli artisti di “Fabbrica” Young Artist Program dell’Opera di Roma a essere coinvolti in questa produzione. Da Irida Dragoti nel ruolo di Flora a Rafaela Albuquerque (Annina), per non dire di Andrii Ganchuk (Barone Douphol) Timofei Baranov (Marchese D’Obigny) e Domingo Pellicola (Gastone). Sul palcoscenico anche il Coro dell’Opera di Roma, diretto dal maestro Roberto Gabbiani, e il Corpo di Ballo, interprete delle coreografie di Stéphane Phavorin. Vinicio Cheli firma le luci, i video sono a cura di Officine K. Tutti sono stati molt applauditi al termine della rappresentazione.

Con La traviata prosegue anche la rassegna “Prime Donne”, collaborazione fra il Teatro dell’Opera di Roma e la “Fondazione Roma Tre Teatro Palladium”. I prossimi due appuntamenti al Teatro Palladium vedono protagoniste Claudia Pavone (lunedì 21 gennaio) e Valentina Varriale (lunedì 11 febbraio). Le artiste sono accompagnate al pianoforte rispettivamente dai maestri Marco Forgione e Antonio Maria Pergolizzi.

Rino Alessi
(12 gennaio 2019)

La locandina

DirettorePietro Rizzo
RegiaSofia Coppola
SceneNathan Crowley
CostumiValentino Garavani
CoreografiaStéphane Phavorin
LuciVinicio Cheli
VideoOfficine K
Regista CollaboratoreMarina Bianchi
Personaggi e interpreti:
Violetta ValeryClaudia Pavone
Flora BervoixIrida Dragoti
AnninaRafaela Albuquerque
Alfredo GermontAntonio Poli
Giorgio GermontSebastian Catana
Barone DoupholAndrii Ganchuk
Marchese D’obignyTimofei Baranov
Dottor GrenvilGraziano Dallavalle
GastoneDomingo Pellicola
Orchestra, Coro e Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma
Maestro del coroRoberto Gabbiani

Compila il form sottostante

Prego Login per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Iscriviti  
Notificami