Articoli

«Chovanščina» miglior spettacolo, a Robert Carsen il riconoscimento alla regia. Grigorian e Dumaux migliori cantanti. A Martha Argerich e Kirill Petrenko l'”Abbiati” come solista. e direttore

Pare proprio che alla Scala il barocco – e Händel in particolare – stia diventando finalmente di casa; dopo il Trionfo del Tempo e del Disinganno e il Tamerlano, cui si deve aggiungere la Semele itinerante, è la volta del Giulio Cesare in Egitto in un allestimento di quelli che appena usciti da teatro si avrebbe voglia di rivedere e riascoltare.