Articoli

Davide_Calabrese

Un successo, un trionfo. Nonostante le limitazioni alle presenze in sala sembrava di essere tornati indietro nel tempo, giovedì sera, al Rossetti, per “La fuga delle voci”.

Capita spesso, tra i frequentatori assidui di teatro, di pronunciare o di sentir pronunciare la frase: “eh ma queste cose in Italia quando le vedremo?” Signore e signori, benvenuti nel futuro. Datato 1455. Si parte da un rogo con tanto di strega pronta ad essere arsa viva per entrare nel musical più sorprendente che sia mai stato scritto in Italia.