Articoli

A quanto pare, il dettaglio vincente riguarda l’aria. La tecnologia in uso alla Philharmonie di Berlino permette il ricambio in tempi considerati congrui, e al 100 per cento, dell’aria che si respira nella meravigliosa sala progettata da Hans Scharoun sessant’anni fa. E questo, mentre il virus imperversa, tiene a bada l’insidia costituita dal cosiddetto aerosol respiratorio.

Digital_Concert_Hall

Il 23 gennaio 2021 in live streaming sulla Digital Concert Hall della compagine tedesca