Articoli

Teatro_alla_Scala

Particolarità di questa produzione – oltre alla qualità di voci e orchestra – è la scelta di rappresentare la versione originaria dell’inizio del terzo atto di Aida, che Verdi sostituì per la prima al Cairo del 1871, in quanto probabilmente giudicata poco “teatrale”.

Scala Milano, Riccaardo Chailly

A 150 anni dalla composizione gli studiosi hanno ritrovato la versione originaria dell’inizio del terzo atto, che la Scala presenta per la prima volta in cinque esecuzioni in forma di concerto

Questo concerto non è classificabile tra quelli per cui ci si può spendere in analisi o perifrasi che tentino spiegare il perché o il per come: ciò non si addice ad un Evento. È come tale che dobbiamo ricordarlo perché come tale è stato percepito.

Quando si sbuca in alto sulle gradinate, il colpo d’occhio è di quelli che restano nella memoria. Al centro il palco per l’orchestra – collegato ai due ingressi principali dell’anfiteatro con passerelle di egual colore – è di un bel rosso vivo, lo stesso degli scranni ad altezze diverse allineati lungo l’ellisse, destinati agli artisti del coro.

Teatro_alla_Scala

Secondo dei quattro concerti straordinari -con mascherine obbligate- post covid-19, il Teatro alla Scala offre un programma che ricorda quelle serate ottocentesche in cui era consuetudine alternate al repertorio operistico pagine cameristiche. 

Nemmeno il consueto profumo dei tigli sembrava lasciare intravedere uno spiraglio di speranza nella primavera piacentina fortemente segnata dai tragici eventi del covid-19.

Scala_Milano

Prima di riprendere la programmazione a settembre con il Requiem diretto dal M° Chailly
il Piermarini ospita quattro concerti da camera straordinari tra il 6 e il 15 luglio. Sul palco grandi voci, celebri strumentisti ma anche giovani cantanti e i musicisti della Filarmonica in diverse formazioni.

Con un prestigioso cast tutto italiano nella serata inaugurale del 25 luglio e grandi stelle internazionali per il mese di agosto tra serate di gala e concerti sinfonici, il Festival d’estate 2020 all’Arena di Verona è pronto a partire nella sua rinnovata veste con il palcoscenico centrale, con capienza ancora ridotta, ma animato dal desiderio di sostenere la ripresa del proprio territorio, nel nome della qualità e della tradizione centenaria che lo ha reso celebre in tutto il mondo.

Saverio Clemente

Un progetto per offrire a giovani cantanti e registi la possibilità di seguire attivamente masterclass online con star internazionali del mondo dell’Opera ideato dall’agenzia artistica In Art Management.

Teatro Scala

Dominique Meyer incontra gli artisti in diretta sulla pagina Facebook della Scala. Si comincia venerdì 17 con Francesco Meli, la settimana prossima
sarà la volta del Maestro Riccardo Chailly e di Davide Livermore