Articoli

Roland Petit

Una serata in crescendo, in cui la delicatezza della musica cameristica sottolinea la poesia della danza creando un intero “ballo da camera”. Così si potrebbe riassumere l’omaggio ai due grandi nomi del balletto del Novecento Roland Petit e Hans van Manen, assurgendo a sineddoche il titolo di una delle coreografie proposte, per evidenziare la perfetta armonia tra l’occhio e l’orecchio.

Calda sera del 25 luglio. Dopo una lunga attesa all’uscita artisti, una folla in visibilio lo accoglie adrenalinica: chi si fa firmare le scarpe da punta, chi una maglietta, un manifesto, la cover di un dvd, mille scatti con il cellulare e per i più fortunati anche un selfie con lui, il Divo della Danza, Roberto Bolle.