Articoli

Idomeneo Scala

Il relitto di una nave giace come uno scheletro capovolto sulla scena, al suo fianco un’enorme testa di Minotauro, conchiglie sparse, il tutto su una piattaforma girevole.

“Mimi ne abbiamo?”; bianchi e silenti spuntano da ogni dove, seguono con movimenti lenti gli spettatori che cercano il loro posto in una platea semibuia o assumono pose plastiche sul palcoscenico ancora vuoto di musica. Bravi ma tanti, troppi e onnipresenti.