Articoli

Nella Semiramide in scena in questi giorni al Teatro La Fenice di Venezia il tenore, o meglio baritenore, ragusano Enea Scala affronta il personaggio di Idreno, che richiede una vocalità quasi impossibile; ci ha dedicato un po’ del suo tempo per rispondere ad alcune domande.

Nell’ambito degli omaggi resi a Rossini in occasione dei 150 anni dalla sua scomparsa si è inserito il concerto straordinario offerto dalla Fondazione Arena di Verona che ha presentato al Teatro Filarmonico sabato 20 maggio la Petit messe solennelle giocata tutta in casa, […]

Più che di stagione, anche in questa occasione è meglio parlare di stagioni: alla programmazione sinfonica, si affiancano infatti i Concerti POPs, la Stagione di Musica da camera, le attività dedicate ai più giovani (con il Crescendo in musica e i concerti dell’Orchestra Sinfonica Junior e del Coro di Voci Bianche), oltre a una serie di eventi straordinari.

Schumann si addice all’Orchestra del Teatro Olimpico. Nella serata in cui campeggiava la Quinta di Beethoven – omaggio sintomatico, visto che il concerto si è tenuto esattamente nel giorno anniversario della morte del gigante tedesco (26 marzo 1827) – l’orchestra giovanile vicentina ha trovato e dato il meglio al cospetto della Quarta schumanniana.

Rossini, Rossini e ancora Rossini: a Pesaro, in Italia e nel mondo. Rossini è simbolo e brand dell’identità cittadina e il progetto #Rossini150 guida la strategia internazionale promossa dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo e sostenuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

È lo spettacolo che ha inaugurato la stagione 2016/2017 del Teatro San Carlo di Napoli l’Otello di Gioachino Rossini che Rai Cultura trasmette su Rai5 giovedì 1° marzo alle 21.15.

“Lo spettacolo racconta la storia di un popolo in cerca della propria identità; di un popolo che vive in uno stato di guerra e vede la propria umanità sradicata”. Così il regista veneto Damiano Michieletto descrive il Guillaume Tell di Gioachino Rossini, che inaugura la stagione 2018 del Teatro Massimo di Palermo, dove sarà in scena a partire da martedì 23 gennaio, ripreso con la collaborazione di Eleonora Gravagnola.

Prendiamo l’esecuzione che il Théâtre des Champs-Elysées propone a fine 2017 come fiore all’occhiello di una stagione che a Parigi è ormai l’unica alternativa a quella maggiore dell’Opéra National.

Il Rossini Opera Festival sbarca per la prima volta alla Royal Opera House di Muscat, in Oman, con una delle sue produzioni più celebrate: L’occasione fa il ladro, messa in scena per la prima volta al ROF il 16 agosto del 1987 all’Auditorium Pedrotti nell’edizione critica a cura di Giovanni Carli Ballola, Patricia B. Brauner e Philip Gossett, sotto la direzione di Salvatore Accardo.

Con la messinscena della Cenerentola di Gioachino Rossini, a ricordo dei 200 anni dalla prima rappresentazione dell’opera avvenuta al Teatro Valle di Roma, venerdì 29 settembre ha preso il via la stagione lirica al Teatro Grande di Brescia, tappa del Circuito As.Li.co lombardo, nel nuovo allestimento curato da Arturo Cirillo e con la direzione musicale della cinese Yi-Chen Lin.