Articoli

A inaugurare la stagione è stato invitato il glorioso e tanto amato pianista polacco Krystian Zimerman, questa volta in quartetto con la violinista Marysia Nowak, la violista Katarzyna Budnik e il violoncellista Yuva Okamoto.

Nonostante la giovane età dei componenti, il Quartetto Hermès vanta già un curriculum piuttosto interessante: importanti premi internazionali, concerti in prestigiosi festival e tre incisioni discografiche.

Il  Concerto di Natale della Società del Quartetto di Milano, in programma il prossimo 18 dicembre alla Sala Verdi del Conservatorio, assume, quest’anno, caratteri napoletani. Apre un’antologia di Cristofaro Caresana (1640-1709), che dalla nativa Venezia era calato adolescente  a Napoli per affermarsi al punto da diventare direttore di conservatorio e maestro del tesoro di San Gennaro. Suo successore fu il tarantino Nicola Fago (1677-1745) arrivato quindicenne e presto salito in cattedra. Dal sud era salito il palermitano Alessandro Scarlatti, il più famoso della terna, vero fondatore della scuola vocale e teatrale di una città da sempre ricca di musica per tutte le stagioni e per il Natale in particolare.

Dopo l’originale omaggio a Chopin della scorsa stagione, Daniil Trifonov torna al Quartetto con un programma dai singolari e interessanti accostamenti.