Articoli

Daniel Harding

E il concerto bipartito di Udine ne ha messo in rilievo il grande affiatamento capace di cavalcare l’onda popolaresca e i ritmi travolgenti delle danze che aprivano il programma, per poi concentrarsi sull’esuberanza, la serena spigliatezza e la giocosità che Brahms esibisce nella sua Sinfonia n. 2.

Il secondo appuntamento musicale della stagione 2018/19 del Teatro Nuovo Giovanni da Udine ha dato voce a tre grandi pilastri francesi fin de siècle. Per questo, niente di meglio che un’acclamata formazione francese, Les Siècles per l’appunto, grande orchestra sinfonica diretta con piglio personalissimo da François-Xavier Roth, con la partecipazione di due grandi maestri della tastiera, il giovane talento pianistico François Dumont e la navigata esperienza dell’organista Daniel Roth.

E l’evento della stagione musicale 2017/2018 del Teatro Nuovo Giovanni da Udine si consumò. Un concerto sinfonico di quelli che non passano inosservati annunciato, con orgoglio dall’istituzione friulana, come unica data per il Nord Est di Viktoria Mullova, la leggenda vivente del violino.