Tag Archivio per: Teatro Olimpico

morassi rucco castello piccoli

Bagliori d’oro accenderanno l’edizione 2019 di Vicenza in Lirica, il grande Festival in programma dal 31 agosto al 15 settembre con la direzione artistica di Andrea Castello. Promossa dall’associazione Concetto Armonico, la manifestazione sarà realizzata con la collaborazione di Comune di Vicenza e Gallerie d’Italia […]

Uri Caine Trio

Alcuni anni fa, il festival Vicenza Jazz si avventurò “Sulle rotte di Marco Polo”, e lui c’era. Non può essere un caso se quest’anno, in cui tutti, musicisti e appassionati, sono esortati a spingersi “Oltre le colonne d’Ercole, alla ricerca di una nuova luna” lui ci sia di nuovo.

Teatro Olimpico

È Nicola Losito, classe 1995. Un pianista riflessivo, concentrato e sensibile, che tuttavia si concede, con la freschezza dei suoi 23 anni, anche il divertimento del virtuosismo, del pianoforte come “macchina del suono”, di un’agilità vorticosa e impeccabile, nobilitata dalla straordinaria indipendenza delle le mani.

András Schiff

András Schiff a Vicenza non si era mai sottoposto – a memoria di chi scrive – a un tour de force pianistico come quello della ventiduesima edizione del suo “Omaggio a Palladio”, caratterizzata dall’esecuzione al teatro Olimpico di tutti i Concerti per pianoforte di Beethoven.

Sonig

La direzione artistica del Festival è affidata alla violinista Sonig Tchakerian, vincitrice di premi internazionali e titolare della classe di violino nell’ambito dei corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma.

Teatro Olimpico

Da giovedì 2 a domenica 5 maggio il Teatro Olimpico di Vicenza accoglie la XXII edizione del festival “Omaggio a Palladio” che ha per protagonisti Sir András Schiff e la Cappella Andrea Barca.

Nasce da un’idea del maestro Andrea Marcon il Concorso internazionale opera barocca “Voci Olimpiche” in programma al Teatro Olimpico di Vicenza […] con la rappresentazione dell’opera “Alcina” di Georg Friedrich Händel.

Robert Wilson all’Olimpico non è un evento, nel senso pacchiano e vuoto del termine, oggi dilagante. È un momento di teatro integrale, un’occasione contemporanea – qui le categorie dell’innovazione e dell’avanguardia lasciano il tempo che trovano – per confrontarsi con un mito fondante della cultura occidentale e per interagire con esso, pubblico e interpreti insieme, nel luogo del “teatro nascente”, dove per la prima volta Edipo fu rappresentato 433 anni fa.

Opera interessante il Polidoro, occasione per accendere, o meglio riaccendere le luci su un compositore tanto celebrato in vita da destare invidie non indifferenti fra i colleghi suoi contemporanei, Benedetto Marcello in primis, quanto dimenticato ai giorni nostri.

Non sempre corrisponde a verità l’assunto secondo cui nelle scuole non si faccia musica, e il progetto Crescere in Musica promosso dal Liceo “Corradini” di Thiene sembra smentirlo alla grande. Chiariamoci, il Liceo thienese è rara avis, ma al contempo apripista di un’iniziativa non così difficilmente replicabile, a patto che ne sussista la volontà da parte di docenti, dirigenti scolastici e degli indispensabili sponsor.