Torino: MiTo 2018, trionfo per Lucero Tena e Xavier de Maistre

Nella dodicesima edizione di MiTo – Settembre Musica dedicata alla danza, non poteva mancare la presenza di un’artista d’eccezione. Stella assoluta del flamenco, oggi, alla veneranda età di ottant’anni, gira ancora il mondo non più per ballare ma per suonare uno degli strumenti più popolari della storia della musica spagnola: le nacchere. Siamo di fronte a una donna che ha fatto di questo strumento un’arte, portandolo sui palcoscenici più prestigiosi, stiamo parlando di Lucero Tena.

La maggior parte del pubblico che affollava l’auditorium del conservatorio G. Verdi di Torino, non aveva mai sentito parlare di Lucero Tena, nonostante sui social siano reperibili numerosi video che testimoniano la sua straordinaria bravura.

Ad accompagnare la virtuosa delle nacchere, in un programma dedicato quasi interamente al repertorio spagnolo, il celebre arpista francese Xavier de Maistre. Il loro recente sodalizio artistico ha dato vita a un CD per l’etichetta Sony, a numerosi concerti nonché alla diffusione di un repertorio indubbiamente poco frequentato nelle sale da concerto.

Sin dal primo istante il suono delle nacchere ha riempito la sala di colori, ritmi e dinamiche suscitando l’immediato stupore del pubblico. Impressionate l’eloquenza emotiva che Lucero Tena sa ricavare – con un dominio tecnico assoluto – da uno strumento a percussione apparentemente inespressivo.

Abbiamo pertanto potuto ammirare nelle pagine poetiche di Isaac Albéniz l’alternarsi di vivaci accenti con istanti di estatica contemplazione, culminanti con una travolgente Asturias. Elegante e raffinata l’esecuzione delle composizioni di Mateo Albéniz e Antonio Soler, ricca di pathos la danza Andaluza n. 5 di Enrique Granados e travolgente la Danza Spagnola n. 1 di Manuel De Falla. Il programma è stato arricchito da alcune pagine per arpa in cui Xavier de Maistre ha eseguito – in prima esecuzione italiana – due composizioni del contemporaneo Richard Dubugnon. Particolarmente suggestiva la trascrizione per arpa dall’originale per chitarra di Recuerdos de la Alhambra di Francisco Tarrega.

Al termine del concerto Lucero Tena e Xavier de Maistre, acclamati da un pubblico in delirio, hanno regalato due bis: La boda de Luis Alonso di Geronimo Gimenez e la Serenata di Joaquin Malats.

Concerto memorabile, un vero e proprio viaggio attraverso i suoni, gli accenti e i bagliori di una Spagna che non è solo folklore ma anche poesia.

Gian Francesco Amoroso
(7 settembre 2018)

La locandina

Danze Spagnole
Xavier de Maistre Arpa
Lucero Tena Nacchere
Musiche di 
Mateo Antonio Pérez de Albéniz, Jesús Guridi, Isaac Albéniz, Antonio Soler, Richard Dubugnon, Enrique Granados, Francisco Tárrega, Manuel de Falla

Compila il form sottostante

Prego Login per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Iscriviti  
Notificami