Armonie musicali tra walzer della dinastia Strauss e danze tardo-romantiche

Un concerto a Capodanno non si nega a nessuno e fra i tanti eventi mediatici più o meno importanti la proposta offerta ad Arco, in provincia di Trento, si colloca nel solco di una tradizione più che consolidata. E’ trentennale l’offerta alla città del concerto del Primo dell’anno come evento di festa e di ritrovo. Interessante risulta essere anche la collocazione, nel Salone delle Feste del Casinò Municipale, edificio che risale ai tempi della “Finis Austriae”, come Kurhaus della cittadina di soggiorno climatico di quel Tirolo meridionale austriaco fino al 1918 e piccola corte asburgica creatasi attorno all’arciduca Alberto d’Asburgo, cugino dell’imperatore Francesco Giuseppe, e ai fuoriusciti Granduchi di Toscana-Lorena.

A quell’epoca, un’orchestra di cura itinerante per varie località di vacanza dell’impero allietava gli spazi del Salone proponendo proprio quelle note dei walzer straussiani, allora novità, come musica di intrattenimento e di facile ascolto, che attualmente, in questi eventi d’occasione, costituiscono l’elemento portante dei programmi musicali.

Per questa giornata di festa, il programma era suddivisa in due parti distinte tra loro ma caratterizzate sia per la tematica che per la cronologia, con composizioni racchiuse tra il 1858 l’anno dell’Orfeo all’inferno di Offenbach e il Kaiser-Walzer di Strauss jr del 1889 e alla ricerca di un filo logico che collega il mondo della danza dal Peer Gynt di Grieg a Ponchielli e a Offenbach

E’ stata l’Orchestra delle Alpi, realtà musicale consolidata trentina legata all’Associazione culturale Euritmus di Rovereto a cui è affidata la gestione delle rappresentazioni liriche in quella città, formata da più di 40 elementi, tra professionisti provenienti da varie compagini orchestrali maggiori, giovani strumentisti e praticanti appassionati, che ha dato vita al Concerto di Capodanno facendo registrare un tutto esaurito nel capiente salone. Sotto la capace direzione del giovane e promettente direttore Simone Zuccatti, formatasi alla scuola di direzione orchestrale del Conservatorio di Sidney, si sono succeduti brani di chiaro effetto tardo romantico come la Suite dal Peer Gynt di Edward Grieg, passando poi alle suggestione della Danza delle Ore, dall’opera Gioconda, di Ponchielli che, liberata dagli effetti bandistici, ha restituito il clima da Grand-opera, raffinato ed elegante, risultato quanto mai difficile da rendere in uno spazio che non è acusticamente attrezzato, realizzato da una sapientemente lettura condotta dalla direzione orchestrale, esecuzione che ha dato risalto alle agilità strumentali confermata anche dall’esecuzione dell’indiavolata Overture di Offenbach dell’Orfeo all’Inferno.

Nella seconda parte del programma si è lasciato spazio alle musiche della tradizione viennese di Johann Strauss jr. che hanno connotato il clima di festa attorno al concerto decretando l’ovazione da parte del pubblico, ringraziato con due bis affidati ai ritmi rassicuranti e nostalgici de Il bel Danubio blu e della coinvolgente Marcia di Radetzky di Strauss sr. che la storia riporta dedicata proprio al vincitore e ai suoi ufficiali, tra i quali si annovera proprio l’arciduca Alberto, della battaglia di Custoza del 1848 della prima guerra d’indipendenza. La musica è anche storia.

Federica Fanizza

(1 gennaio 2018)

La locandina

Concerto di Capodanno, Arco (Trento) Casinò Municipale
Orchestra delle Alpi dir. Simone Zuccatti 
In collaborazione con Comune di Arco e Ass. Culturale Euritmus di Rovereto
Programma:
Edward Grieg 
Suite n. 1, op. 46 da Peer Gynt (1875)
(Il Mattino; La Morte di Ǻse; Danza di Anitra; Nell’Antro del Re della Montagna)
Amilcare Ponchielli
Danza delle Ore da La Gioconda (1874)
Jacques Offenbach
Overture da Orfeo all’Inferno (1858)
Johann Strauss Jr
Pizzicato Polka op. 234 (1866)
Bauernpolka op. 276 (1863)
Fruelingsstimmen op.410 (1883)
Tritsch-Tratsch polka op. 214 (1858)
Kaiser-Walzer op. 437 (1889)

Compila il form sottostante

Prego Login per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Iscriviti  
Notificami