Treviso: Maria Callas e Pier Paolo Pasolini: storia di un amore

Una serata evento con la partecipazione del soprano Anna Pirozzi fa rivivere nella Chiesa di San Teonisto a Treviso il legame enigmatico fra Maria Callas e Pier Paolo Pasolini

“Maria Callas e Pier Paolo Pasolini: storia di un amore” è il titolo dell’atteso evento in programma il prossimo 11 febbraio, alle ore 18.30, nella magnifica, rinnovata cornice della Chiesa di San Teonisto a Treviso. Organizzata dall’Associazione Lirica Trevigiana, con la direzione artistica di Giuseppe Aiello e il patrocinio della Fondazione Benetton Studi Ricerche, la serata comprende una conferenza e un concerto lirico in ricordo di Maria Callas, in occasione del 40° anniversario della sua scomparsa.

Protagonista del recital operistico sarà Anna Pirozzi, uno dei più quotati soprani drammatici di coloratura del nostro tempo che affronta abitualmente, nei maggiori teatri italiani e internazionali, alcuni dei più importanti ruoli con cui la Callas ha rivoluzionato la storia dell’interpretazione operistica nel secondo Novecento. Accompagnata al pianoforte dal Maestro Sergio Merletti, che aprirà il programma con l’intermezzo da Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni, Anna Pirozzi eseguirà arie rappresentative del repertorio callasiano: “Voi lo sapete o mamma” sempre dalla Cavalleria, l’aria e la cabaletta di Abigaille dal Nabucco di Giuseppe Verdi, “Casta diva” dalla Norma di Vincenzo Bellini, “Vissi d’arte” dalla Tosca di Giacomo Puccini, per concludere con l’aria di Maddalena “La mamma morta” tratta da Andrea Chénier di Umberto Giordano.

La serata prevede anche la partecipazione di due critici musicali: Elena Filini, che introdurrà il concerto di Anna Pirozzi illustrando i brani in programma, e Roberto Mori, che in apertura di serata terrà una relazione incentrata sul legame professionale e affettivo nato tra Maria Callas e Pier Paolo Pasolini durante la lavorazione del film Medea. Un rapporto enigmatico ma profondo fra due artisti apparentemente inconciliabili, fra due anime fragili e sofferenti, di cui nel corso della conferenza si cercherà di indagare la vera natura anche sulla base delle poesie dedicate da Pasolini alla Callas nella raccolta  Trasumanar e organizzar.

Al sodalizio fra Maria Callas e Pier Paolo Pasolini sarà dedicato prossimamente un concorso riservato agli studenti del Liceo Ginnasio Statale “A. Canova” di Treviso.

In occasione dell’evento, a San Teonisto verrà esposto il mantello del costume indossato da Maria Callas nell’edizione di Nabucco andata in scena al Teatro San Carlo di Napoli nel 1949. Un cimelio appartenente alla collezione di Michele Nocera, biografo della Callas e curatore di numerose mostre a lei dedicate, che interverrà nel corso della serata con un ricordo personale della grande artista. (C.S.)

Compila il form sottostante

Prego Login per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Iscriviti  
Notificami