Palazzetto Bru Zane: concerti inaugurali del festival dedicato ad Antoine Reicha, musicista cosmopolita e visionario

Dopo la riscoperta di opere di Étienne-Nicolas Méhul e di Charles-Simon Catel, il Palazzetto Bru Zane prosegue nella sua esplorazione dei primi decenni del XIX secolo, interessandosi ora alla figura di Antoine Reicha (1770-1836), didatta di riferimento della generazione romantica (Berlioz, Franck, Liszt e Gounod, fra gli altri, furono suoi allievi).

La pregevole produzione di questo compositore è oggetto a Venezia di un festival dal 23 settembre al 4 novembre 2017, composto da 10 concerti che si svolgeranno fra il Palazzetto Bru Zane, il Teatro La Fenice e la Scuola Grande San Giovanni Evangelista, da progetti didattici e da conferenze e un convegno a Lucca, realizzato con il Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini.

Concerto inaugurale sabato 23 settembre alle ore 20, alla Scuola Grande San Giovanni Evangelista con il Quatuor Ardeo (Carole Petitdemange e Mi-sa Yang violini, Yuko Hara viola e Joëlle Martinez violoncello) impegnato nel Quartetto in do minore op. 49 n. 1 e nel Quartetto in sol maggiore op. 90 n. 2 di Reicha al quale questo quartetto tutto femminile ha dedicato anche un cd nel 2014 (biglietti euro 20 / euro 5).

Secondo appuntamento, domenica 24 settembre, alle ore 17, al Palazzetto Bru Zane, concerto del Trio composto da Julien Chauvin (violino), Christophe Coin (violoncello), Jean-Jacques Dünki (fortepiano) che del compositore cui è dedicato il festival eseguiranno: il Trio per violino, violoncello e pianoforte in do maggiore op. 47, il Duo per violino e violoncello op. 84, estratti dalle Fughe per pianoforte op. 36, il Trio per violino, violoncello e pianoforte in la maggiore op. 101 n. 6 (biglietti euro 15 / euro 5).

Le pagine in programma in questi primi concerti del festival sveleranno con chiarezza la qualità della scrittura e il loro essere trait d’union tra il classicismo viennese e il romanticismo francese, in cui Antoine Reicha – ceco naturalizzato francese, autorevole teorico e didatta – spinse molto in avanti le ricerche sull’arte di un contrappunto visionario e di un’armonia innovatrice.

Concerto 23 settembre

Quatuor Ardeo

Il Quatuor Ardeo (Carole Petitdemange e Mi-sa Yang violini, Yuko Hara viola e Joëlle Martinez violoncello) è formato da musiciste che si conoscono sin dall’adolescenza e che sono cresciute insieme nell’ambiente del Conservatorio di Parigi, perfezionandosi durante esperienze formative internazionali con musicisti come Rainer Schmidt, Ferenc Rados, Reto Bieri, Pekka Kuuisto. La loro folgorante carriera ha valso loro il sostegno del Mécénat Musical Société Générale, e debutti in sedi prestigiose come la Cité de la Musique, il Musée d’Orsay, il Théâtre du Châtelet, il Centre Pompidou, i festival Radio France de Montpellier, Folles Journées, “Aspects” di Caen, Jacobins di Tolosa, il Concertgebouw di Amsterdam, il Beethovenfestspiel di Bonn e molti altri, spesso al fianco di artisti come Bertrand Chamayou, Jérôme Ducros, Renaud Capuçon, Henri Demarquette, Jérôme Pernoo, Alain Meunier, Vladimir Mendelssohn, Loïc Schneider, Evgeny Koroliov, Mario Brunello, Andrei Korobeinikov, David Kadouch.

Concerto 24 settembre

Julien Chauvin, violinista e direttore musicale specializzato nelle prassi esecutive su strumenti storici, è fra i fondatori dell’orchestra Le Cercle de l’armonie, del Quatuor Cambini-Paris e fondatore del Concert de la Loge Olympique.

Christophe Coin, violoncellista, gambusta e direttore d’orchestra, fra i fondatori del Quatuor Mosaïques è direttore artistico dell’Ensemble baroque de Limoges. Fra i massimi esponenti delle prassi esecutive storiche, allievo di Nikolaus Harnoncourt, insegna alla Schola Cantorum di Basilea.

Jean-Jacques Dünki, pianista e compositore svizzero autore di un ampio catalogo solistico e da camera, formatosi con artisti come Leon Fleisher, Charles Rosen e Maurizio Pollini, vive a Basilea dove insegna alla Musik-Akademie der Stadt.

Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française

San Polo 2368 – 30125 Venezia / moc.e1544882983naz-u1544882983rb@tc1544882983atnoc1544882983

La biglietteria del Palazzetto Bru Zane è aperta tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 17.30; quindi un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo.

Tel: +39 041 52 11 005

moc.e1544882983naz-u1544882983rb@st1544882983ekcit1544882983

Compila il form sottostante

Prego Login per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Iscriviti  
Notificami