Interviste

Dialoghi di amore e morte: intervista a Daniel Harding

Intervistare Daniel Harding non è l’impresa più facile al mondo. Del celebre direttore di Oxford bisogna vincere in primo luogo il riserbo, quasi una sorta di timidezza, ma alla fine, grazie ad una cortese insistenza e soprattutto alla disponibilità dello staff del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, sono riuscito a strappare quindici minuti dopo l’ultima prova del Requiem di Mozart.

«Scomparire da questo mondo perché è così brutto! Mi sono oramai ritirata e ora non ho problemi. Quello che ho fatto ha riempito la mia vita e ha contribuito a riempire la vita degli altri, penso … e questo per me è abbastanza.»

Fondazione_Arena_di_Verona

Livornese, classe 1972, Alessio Pizzech approda alla regia d’opera nel 1997 come naturale evoluzione del suo percorso che dal 1991 lo vede impegnato nella direzione di spettacoli di prosa. Il suo debutto al Teatro Filarmonico di Verona segna il ritorno sulla scena del poco frequentato Zanetto di Pietro Mascagni; un’occasione per riscoprire un’opera in cui il verismo cede il passo al simbolismo.

Pervin_Chakar

Il soprano curdo Pervin Chakar non è solo intreprete raffinata del repertorio operistico, ma anche e soprattutto instancabile divulgartrice del repertorio musicale della sua terra d’origine e da lei proposto attraverso trascrizioni per strumenti occidentali in modo da avvicinarlo al grande pubblico senza tuttavia mai snaturarlo. A lei abbiamo rivolto qualche domanda sulla sua attività e progetti.