Approfondimenti

Aldo Sisillo

Pechino val bene una Messa, cronache dal 52° Festival delle Nazioni di Città di Castello

Il 26 agosto, all'indomani del concerto d'apertura del 52mo Festival delle Nazioni, il sindaco Luciano Bacchetta, il presidente Giuliano Giubilei e il direttore artistico Aldo Sisillo annunciavano che la rassegna di Città di Castello e dintorni, dedicata quest'anno alla Cina, era stata invitata ad aderire allo Shanghai Festival International Network.
Teatro Rossini Pesaro ROF

Pesaro: al ROF "The press is present", il pubblico meno

Sembra un paradosso, ma forse è semplicemente un segno dei tempi. Che la dice lunga, e per niente bella, sulla capacità dell’informazione intorno alla musica di avere un ruolo oltre la propria autoreferenzialità, che il web ha ingigantito ma non creato.
Italian Opera Academy, IOAZani-Casadio

Ravenna: Riccardo Muti per i giovani con l’Italian Opera Academy

Tra gli impegni che costellano il mese di agosto di Riccardo Muti, e che spaziano da concerti a premi a presentazioni del suo nuovo libro L’infinito tra le note, particolarmente significativo è [...]
CLIP PortofinoAssociazione Musicale Giovanni Bottesini
,

Portofino: Dominique Meyer, la "Scala" alla premiazione del CLIP

Uno dei porticcioli più noti al mondo, quello della baia di Portofino, ha fatto da cornice alla 5° edizione di CLIP, Concorso e Festival Lirico Internazionale di Portofino. Ricco il numero di partecipanti provenienti da 38 paesi di tutti i continenti.
Teatro del Maggio Musicale FiorentinoCamilla Riccò/TerraProject/Contrasto

Nardella e il poco edificante futuro del Teatro del Maggio Fiorentino

Dopo una settimana convulsa, la Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino è cosparsa di macerie: azzerata la sovrintendenza di Cristiano Chiarot e sdegnosamente in ritirata la direzione musicale di Fabio Luisi. Eppure, si parla di una istituzione lirico-sinfonica apparentemente avviata sulla strada di un sia pure problematico risanamento, [...]

Tutti i segreti della Fondazione Arena

Chi pensava che il “piano di sviluppo” della Fondazione Arena fosse a costo zero dovrà ricredersi. Resta vero che il progetto è stato finanziato dalla Camera di Commercio scaligera, uno dei soci dell’istituzione lirico-sinfonica veronese, ma ora emerge che la sua attuazione avrà un costo superiore ai 200 mila euro nei prossimi tre anni. Tutti in conto alla Fondazione.
Alexandre Kantorow

Ma chi ha vinto il Concorso Tchaikovsky 2019?

Il 29 giugno, con il Galà di San Pietroburgo, si è conclusa la sedicesima edizione del Concorso Tchaikovsky. I risultati della specialità Pianoforte sono stati alquanto stupefacenti [...]
Lipsia

Vi piace Bach? Due cartoline da Lipsia

Ancor oggi l'iniziativa privata, meglio se assecondata dal pubblico secondo un'oculata applicazione del principio di sussidiarietà, fa bene alla musica e all'insieme dell'economia locale. Lo sa perfettamente il dottor Michael Maul, gagliardo quarantenne nonché musicologo di alto profilo che, accanto alla carica di Intendant del Bach-Fest ricopre funzioni di consulente scientifico in seno al Bach-Archiv e al Bach-Museum.

Franco Zeffirelli, addio del passato

La sua prima Traviata – Dallas 1958, protagonista Maria Callas – è da tempo leggenda. La sua ultima è già nella storia prima ancora di andare in scena all’Arena di Verona, perché sarà postuma. E anche questo dettaglio – decisamente insolito – dà l’idea della eccezionalità della ventura artistica di Franco Zeffirelli.