Gli enfant prodige dell’archetto da tutto il mondo a Il Piccolo Violino Magico

Il Piccolo Violino Magico è un concorso violinistico internazionale davvero eccezionale. Anzitutto perché è l’unico al mondo riservato ad una fascia d’età davvero sensibile, dai nove ai tredici anni, momento in cui i provetti musicisti si formano in maniera determinante nel non facile mondo del professionismo musicale. Poi perché in poco tempo, questa è la quarta edizione, è entrato a far parte del prestigioso network EMCY (European Union of Music Competitions for Youth), per un talent che quest’anno ospita sedici concorrenti, dei veri enfant prodige dell’archetto, provenienti da Giappone, Corea, Singapore, Stati Uniti, Australia, Russia, Ucraina, Polonia, Norvegia, Svizzera, Slovacchia, Francia e Italia. Straordinaria è la giuria internazionale presieduta nientemeno che da Pavel Vernikov, erede di quella scuola violinistica russa appresa da virtuosi assoluti come Oistrach e Snitkowsky. Vernikov non trattiene l’emozione: «Questo concorso ha tutte le potenzialità per diventare un’eccellenza mondiale, come realmente sta accadendo. Ogni anno il numero di candidati cresce sempre di più, come il livello di preparazione, talento e professionalità. La selezione pertanto non è stata né facile, né piacevole, al punto da dover dar spazio non a quindici partecipanti, come vorrebbe il regolamento, ma a sedici, con la consapevolezza di non poterne escludere nessuno». La rosa dei giurati è altrettanto altisonante, composta da violinisti superlativi: Sergej Krylov e Viktor Tretiakov dalla Russia, Eszter Hafner dall’Ungheria, Dong-Suk Kang dalla Corea, Gianpaolo Peloso dall’Italia e dalla grande pianista austriaca Sophie Rachlin.

Il Piccolo Violino Magico quest’anno si tiene dal 3 al 7 luglio a San Vito al Tagliamento nella provincia di Pordenone, secondo due round e un’attesissima finale che saranno visibili in streaming sul canale youtube del concorso, in collaborazione con l’emittente televisiva newyorkese The Violin Channel. Sono inoltre molti gli eventi collaterali, dietro la direzione organizzativa dell’instancabile musicista e didatta Domenico Mason, come conferenze dedicate al violinismo con particolare riguardo alla didattica riservata ai giovanissimi, concerti in luoghi suggestivi della cittadina medievale come nel meraviglioso settecentesco Teatro Arrigoni, mostre dedicate agli strumenti musicali antichi con dimostrazioni in collaborazione con il centro di musica antica Dramsam e molto altro ancora. Tutte le informazioni, compreso il regolamento del concorso e le diverse e difficili prove in scaletta, con la partecipazione dell’Accademia d’Archi Arrigoni diretta dal sensibile e perito direttore Giancarlo Guarino, si possono trovare sul sito www.ilpiccoloviolinomagico.it.

Alessio Screm

0 0 voti
Vota l'articolo
Iscriviti
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti