Articoli

Certamente a Fortunato Depero sarebbe piaciuta questa rielaborazione tra digitale ed elettronica incentrata sull’interazione tra robot ed elettronica e azione coreografica del suo storico spettacolo Balli plastici, azione coreografica da lui creata nel 1918 secondo i dettami dell’estetica Futurista, proposta a Rovereto dalla compagnia di danza Abbondanza /Bertoni (compagnia stabile nel panorama culturale trentino).