Articoli

Simone_Tangolo

In poco più di trenta minuti si condensano tutte le speranze di un tempo che ritrova se stesso e si fa a sua volta ritrovare attraverso la musica intesa come riappropriazione dello spazio, permettendo allo spettatore di immaginare un mondo che vada al di là della routine per ritrovare dimensioni “altre”.