Articoli

Il non facile compito di ridare vita al Bruschino è stato affidato quest’anno – trascorso quasi un altro decennio – alla rinomata “sigla” Barbe & Doucet, che firma regia scene e costumi fa con questo spettacolo il suo debutto al ROF, dove giunge dopo avere raccolto molti successi da un capo all’altro dell’Europa.

“Mimi ne abbiamo?”; bianchi e silenti spuntano da ogni dove, seguono con movimenti lenti gli spettatori che cercano il loro posto in una platea semibuia o assumono pose plastiche sul palcoscenico ancora vuoto di musica. Bravi ma tanti, troppi e onnipresenti.