Udine: la poesia friulana del Novecento al Teatro Nuovo

Le poesie in musica d’importanti poeti friulani del Novecento e dell’età contemporanea sul palcoscenico del Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Un appuntamento unico nel suo genere indirizzato alla valorizzazione del ricco patrimonio poetico friulano d’oggi, grazie alla presentazione dell’opera discografica realizzata dalla cantante Elsa Martin e dal pianista Stefano Battaglia dal titolo “Sfueâi”. Un termine che significa “stormi”, preso a prestito da un’omonima poesia di Novella Cantarutti, poetessa originaria di Navarons in Friuli, molto vicina a Pier Paolo Pasolini e ad altri autori al centro di questa produzione discografica: Amedeo Giacomini, Federico Tavan, Maria Di Gleria e Pierluigi Cappello, quest’ultimo con due poesie in lingua italiana dalla raccolta di versi dedicata ai bambini: “Ogni goccia balla il tango”.

Il concerto di presentazione si è svolto sul palco del teatro udinese, con larga partecipazione di pubblico attento e sensibile alle fusioni in ottica innovativa e sperimentale tra l’arte poetica e l’arte dei suoni. Un’intesa, quella tra il soprano Martin e il pianista Battaglia, ben evidente già dai loro primi incontri e concerti, iniziati nel 2016 e proseguiti con soluzione di continuità fino ad oggi con la realizzazione dell’album “Sfueâi”, di cui sono autori e fini interpreti.

Già nel suo album d’esordio “vERsO”, finalista alla Targa Tenco, Elsa Martin ha dimostrato un sapiente uso della sua madrelingua, attraverso una sicura capacità compositiva e una voce compiuta, di rara bellezza ed emozione. Ed il pianista Stefano Battaglia, tra i più apprezzati compositori della sua generazione, artista rinomato della scuderia Ecm – la casa discografica tra le più importanti al mondo dei generi jazz e contemporanea -, ha fatto esperienza del mondo friulano in varie occasioni, non da ultimo nell’album “Re: Pasolini” del poeta di Casarsa.

L’esito a Udine è stato un concerto senza tempo, dove si sono fuse le esperienze compositive di epoche varie, dall’arcadia friulana, tra rievocazioni di canti patriarchini, melopee e cantillazioni modali, e prospettive sperimentali ispirate alle contaminazioni tra plurimi linguaggi. Trascendendo la tradizionale forma canzone, un nuovo spazio sonoro si è ricreato nell’interplay creativo tra Elsa Martin e Stefano Battaglia, con la creazione di partiture contemporanee d’ispirazione liederistica, con l’intervento d’improvvisazioni guidate dai significati intrinseci ed estrinseci dei testi poetici. L’album, registrato e prodotto da Artesuono di Stefano Amerio, è acquistabile su tutti i digital store, amazon e artesuono.it.

Alessio Screm
(25 gennaio 2019)

Compila il form sottostante

Prego Login per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Iscriviti  
Notificami