Articoli

Secondo lavoro teatrale di Jean-Philippe Rameau Les Indes Galantes (Parigi, 1735) appartiene al genere, in qualche modo ibrido, dell’opera-balletto che per lungo tempo fu il più diretto concorrente, sulle scene parigine, della coturnata “tragédie lyrique”.

A poche ore dal concerto all’Auditorium “Pollini” nell’ambito della stagione 2018-2019 dell’Orchestra di Padova e del Veneto – in collaborazione con il Palazzetto Bru-Zane – incontriamo Jodie Devos, soprano, che prosegue la tradizione dei “coloratura” francesi, impegnata in un programma tutto dedicato a Offenbach.

Prima ancora che un’opera dimenticata di Charles Gounod (1818-1893), il musicista francese di cui ricorre quest’anno il bicentenario della nascita, La Nonne sanglante è una figura letteraria ben conosciuta del romanticismo d’oltralpe, suscettibile quindi d’ispirare – come, in effetti, fu – la fantasia di un’artista ancora giovane cui l’Opéra commissionò un lavoro di argomento gotico.

La Scuola Grande di San Giovanni Evangelista si presta nuovamente a cornice di una produzione del Palazzetto Bru Zane, dedicata a quel “meraviglioso” fiabesco legato a doppio filo al romanticismo francese.