Articoli

Il Bach proposto nella seconda sezione allaccia relazioni segrete con la precedente sezione, caratterizzata da musiche di compositori che si sono nutriti e interrogati sulla tecnica contrappuntistica del compositore barocco.

Julien Chauvin

Un’esperienza che non può lasciare indifferenti quella vissuta lo scorso 12 ottobre al teatro Olympia nell’ambito del Festival Concerts d’Automne. Il “Concert dans le noir”, realizzato in collaborazione con un gruppo do oftalmologi del CHRU-Hôpital de Tours, è stata occasione per sensibilizzare il pubblico riguardo alle patologie degenerative della retina.

Justin Taylor

Movimenti singoli, arie da concerto, sinfonie a puntate, ovvero un concerto pubblico negli ultimi tempi dell’Ancien Régime. Questa la formula scelta dai Concerts d’Automne per inaugurare la quarta edizione, complici Le Concert de la Loge con il loro primo violino e direttore Julien Chauvin, il soprano Karina Gouvin e il fortepianista Justyn Taylor.

Un omaggio è tale solo se chi lo rende non imita il destinatario, ma, al contrario, facendone proprio il messaggio lo rielabora in modo che esso divenga a sua volta altro pur senza tradire la natura del modello d’ispirazione.